renovatiovita

Lavoro energetico: possibili sovvenzioni per finanziare il tuo lavoro

Hai bisogno di realizzare lavori energetici e vorresti sapere quali aiuti sono disponibili per finanziare il tuo progetto? Che tu voglia migliorare l’isolamento della tua casa o ridurre la tua bolletta del riscaldamento, potresti essere in grado di richiedere alcune sovvenzioni per lavori energetici.

MaPrimeRénov’: per il lavoro di riscaldamento

MaPrimeRénov’ è il nuovo aiuto di Stato destinato a sostituire il CITE o credito d’imposta per la transizione energetica. È pagato dall’Anah e si rivolge a tutti i proprietari di case a basso reddito. Per qualificarsi per questo aiuto, i richiedenti devono vivere nella proprietà come loro residenza principale. Oltre alla somma principale pagata per il lavoro, sono possibili altri bonus. In particolare, un bonus di uscita dal setaccio è offerto quando i lavori da realizzare permettono di togliere l’abitazione dallo stato di setaccio termico. Questo significa che è stato trasformato in un’abitazione meno energivora, capace di trattenere correttamente il calore all’interno dell’edificio. MaPrimeRénov’ include anche un bonus per ottenere l’etichetta energetica B o A. Inoltre, c’è un pacchetto completo di ristrutturazione. Questo si rivolge principalmente alle famiglie a reddito medio, ma anche a quelle a reddito più elevato per garantire che tutte le case possano essere dotate di attrezzature adeguate. Sono disponibili anche altre sovvenzioni per lavori energetici per coloro che desiderano essere sostenuti nella realizzazione dei loro progetti di ristrutturazione.

Eco-prestito a tasso zero

L’eco-prestito a tasso zero è anche una delle sovvenzioni energetiche che puoi richiedere. Questo vi permette di finanziare la ristrutturazione energetica della vostra casa senza dover fare un anticipo in contanti o pagare interessi. È disponibile per gli individui, compresi i comproprietari. Che siate proprietari o locatori, potete richiedere il prestito se state ristrutturando. L’eco-prestito a tasso zero è disponibile anche per le società non commerciali non soggette all’imposta sulle società. Per conoscere tutte le condizioni richieste, non esitate a chiedere a un esperto o al vostro consiglio locale.

L’aiuto “Habiter mieux sérénité” di Anah

L’aiuto “Habiter mieux sérénité” versato dall’Anah aiuta a finanziare i lavori di ristrutturazione degli alloggi. L’importo massimo non supera i 2000 euro a seconda delle risorse della famiglia richiedente. In generale, questo aiuto è concesso ai proprietari che occupano un’abitazione individuale e solo su una base di mezzi. Tuttavia, è possibile per i locatori e le associazioni di comproprietari fare domanda a certe condizioni.

Exit mobile version